Ignacio Rodríguez Muñoz

Ignacio Rodríguez Muñoz

Nato nella Repubblica Domenicana da genitori spagnoli, Ignacio è cresciuto tra il Messico e la Spagna, acquisendo un backround multiculturale. Milano lo ha aiutato a trovare una sintesi alla sua necessità di libertà e di identificazione portandolo a pensare ad un progetto che abbatte le frontiere del genere e descrive un futuro in cui il rapporto tra anagrafe e abito è completamente ripensato. Il racconto ruota infatti intorno a D’Éon de Beaumont, cavaliere e spia francese sotto Luigi XV che è stato uno dei primi esempi di trangenderismo nella storia, essendo nato donna ma avendo vissuto una vita da uomo. La collezione maschile usa infatti molti segni del guardaroba femminile negando la distinzione binaria, ormai vecchia di secoli, del vestire tradizionale.

Ignacio Rodríguez Muñoz

YKK sketch

Per la mia collaborazione con YKK, ho guardato nel mio armadio e sottoposto a un esame accurato i capi di abbigliamento in cui le zip non sono solo funzionali, ma importanti e quasi vitali nel definire l’identità del capo. Sono così arrivato al giubbotto biker: un capo che non sarebbe se stesso senza tutte le sue zip. Ho creato la mia versione personale di giubbotto biker e giocato con le proporzioni. Il giubbotto è tagliato come un bolero, e dal momento che ho ridotto le sue dimensioni, ho deciso di enfatizzare quelle delle sue zip così da metterle al centro della scena e attirare tutta l’attenzione su di loro.