Sostenibilità

Nel 2014 il 13% dei consumatori dei beni di lusso ha citato la sostenibilità come valore fondamentale nelle loro decisioni di acquisto. Già dal 2010 Camera Nazionale della Moda Italiana è impegnata nell’implementare la sostenibilità come valore fondante del sistema moda italiano, tenendo conto dei fattori ambientali e sociali. L’ambiziosa sfida è ripensare il futuro del pianeta e della moda, dal momento che i tessuti e i pellami impiegati dai grandi brand del lusso mondiali sono in gran parte prodotti in Italia.

Nel 2012 Camera Nazionale della Moda Italiana ha pubblicato il “Manifesto della sostenibilità per la Moda Italiana”, un Decalogo di principi che tracciano la via di modelli di gestione responsabili lungo l’intera catena di valore della moda.

Il 29 febbraio 2016 Camera Nazionale della Moda Italiana ha pubblicato il documento “Linee Guida sui requisiti eco-tossicologici per gli articoli di abbigliamento, pelletteria, calzature ed accessori” in collaborazione con SMI-Sistema Moda Italia, Associazione Tessile e Salute, Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, Federchimica, UNIC-Unione Nazionale Industria Conciaria e Altagamma, partner della roadmap sulla sostenibilità di Camera Nazionale della Moda Italiana.

Oggi il Tavolo di Lavoro, che riunisce i più importanti brand del Made in Italy, sta lavorando su un documento che possa guidare i brand verso una progettazione più sostenibile degli spazi del retail.

 

NEWS